Antincendio


La prevenzione incendi secondo la legge italiana, indica il complesso delle attività finalizzata alla prevenzione del rischio e/o finalizzate ad evitare il sorgere di incendi.

All’interno dei luoghi di lavoro, è d’obbligo per i datore di lavoro, redigere una valutazione dei rischi, come stabilito dal testo unico sulla sicurezza sul lavoro, che comprende la valutazione e la prevenzione di un eventuale incendio. Dato che quest’ultimo può creare seri danni al lavoratore, come ad esempio: un’azione termica, la riduzione della visibilità, anossia, un’azione tossica dei fumi.

  • IMPIANTI A IDRANTI UNI 10779
  • IMPIANTI A NASPI
  • IMPIANTI SPRINKLER UNI, EN 12845, NFPA
  • GRUPPI DI POMPAGGIO PER ALIMENTAZIONE IMPIANTI DI SPEGNIMENTO
  • IMPIANTI DI SPEGNIMENTO A SCHIUMA
  • IMPIANTI DI SPEGNIMENTO UTILIZZANTI GAS INERTI
  • IMPIANTI DI RIVELAZIONE FUMI UNI 9795 DEL 2005
  • IMPIANTI DI EVACUAZIONE FUMI UNI 9494
  • PRATICHE DI RICHIESTA PARERE CONFORMITÀ DA INOLTRARE AL COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO.
  • CALCOLO DEL CARICO DI INCENDIO CIRCOLARE 91/61 DD. MM. 16/02/2007 E 09/03/2007
  • RICHIESTE DI SOPRALUOGO AI VV.F. PER IL RILASCIO DI CERTIFICATO DI PREVENZIONE INCENDI (L.818/84).
  • PRATICHE DI RINNOVO CERTIFICATO DI PREVENZIONE INCENDI
  • CALCOLO DEL CARICO DI INCENDIO DD.MM. 16/02/2007 E 09/03/2007
  • REGISTRI PER LA VERIFICA E MANUTENZIONE PERIODICA DEI MEZZI ANTINCENDIO.
  • VERIFICHE PERIODICHE DEGLI IMPIANTI ANTINCENDIO